Lavori di riqualificazione

con cessione del credito

La riqualificazione del condominio non è mai stata così vantaggiosa: grazie all'eco-sisma Bonus e alla possibilità di cedere ad ENGIE la relativa detrazione fiscale il costo dell'intervento è minimo e i vantaggi sono tanti.

 

Come funziona la cessione del credito?

Grazie alla possibilità di cedere il credito derivante dai lavori di riqualificazione i condòmini non dovranno più attendere 10 anni per recuperare l'importo soggetto a detrazione, ma potranno utilizzarlo in un'unica soluzione come anticipo sui lavori pagando così sola parte residua.

Come bisogna saldare il valore residuo dei lavori?

Pagamento in un'unica soluzione:

il condominio può saldare il valore dei lavori non coperti da cessione del credito tramite il pagamento di un’unica fattura. In tal caso, per poter usufruire delle detrazioni fiscali e cedere il relativo credito, la fattura dovrà essere saldata entro il 31 dicembre dell’anno di realizzazione dei lavori.

Servizio Energia Plus (pagamento dilazionato):

il condominio può, in presenza di un impianto termico centralizzato per la produzione di riscaldamento e/o ACS, finanziare il valore dei lavori non coperti da cessione del credito tramite un contratto pluriennale di Servizio Energia Plus (D.lgs. 115/2008).

In questo caso il condominio ha un doppio vantaggio:

 

  • NESSUN ANTICIPO SUI LAVORI: ENGIE oltre ad acquistare la detrazione fiscale finanzia completamente l’importo a saldo dei lavori

 

  • RIDUZIONE IMMEDIATA DELLE SPESE: i lavori di riqualificazione combinati all’attività di gestione della centrale termica generano un minor consumo di energia che, oltre a ripagare la spesa relativa ai lavori, garantisce un risparmio economico

Risparmio energetico

Grazie agli interventi integrati sul Sistema edificio-impianto si ottiene un miglioramento dei rendimenti con una riduzione della dispersione del calore e dei consumi

Aumento del valore dell'immobile

Con il miglioramento della classe energetica e la ristrutturazione edile aumenta il valore di mercato dell'intero condominio

Condominio green

Grazie alla riduzione delle emissioni di CO2 il condominio contribuisce a rendere l'aria della città più pulita

Vantaggi

SERVIZIO ENERGIA PLUS

acquisto del valore del credito dei lavori di riqualificazione e finanziamento della quota residua 

FLASH AUDIT GRATUITO

per individuare la tecnologia ottimale per ogni tipologia di condominio

GARANZIE

tutte le tecnologie installate da ENGIE sono garantite fino a 10 anni

DETRAZIONI FISCALI CRESCENTI

al condominio viene applicato il livello massimo di detrazione su tutti i lavori

Riguarda i lavori che prevedono la sostituzione della centrale termica esistente tramite l’installazione di una nuova tecnologia di classe A e sistemi evoluti di termoregolazione.

La tecnologia a disposizione:

  • Caldaia a condensazione di classe A per la climatizzazione invernale con o senza termoregolazione evoluta

  • Pompe di calore per la climatizzazione invernale ed estiva tramite fonti energetiche naturali

  • Microcogenerazione per la produzione combinata di elettricità e di calore

 

Detrazione fiscale fino al 65%

Spesa massima per unità abitativa: 40.000 €

 

Rientrano i lavori di isolamento che interessano almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio con il miglioramento del condizionamento invernale ed estivo.

La tecnologia a disposizione:

  • Cappotto ovvero l'isolamento termico dell'edificio tramite l’installazione, sulle facciate, di pannelli isolanti, tipicamente in lana di roccia o poliestere

  • Insufflaggio, ovvero l'isolamento termico dell'edificio tramite il riempimento, con materiale isolante, delle intercapedini presenti nei muri perimetrali

 

Per maggiori dettagli sull’isolamento termico clicca qui

 

Detrazione fiscale fino al 75%

Spesa massima per unità abitativa: 40.000 €

Comprende le spese sostenute per interventi che riducono il rischio sismico di 1 o 2 classi nelle zone a rischio.

Tali lavori possono interessare elementi strutturali e/o elementi non strutturali dell’edificio, in relazione alle carenze specifiche della singola costruzione.

 

Detrazione fiscale fino all'85%

Spesa massima per unità abitativa: 96.000 €