Come rendere il condominio più efficiente?

Ottobre 2019

 

Ecco come un insieme di tecnologie gestite in modo strategico può davvero cambiare le cose dal punto di vista energetico nei condomini

Il mondo dei condomini è una delle frontiere più importanti per la transizione verso un mondo a impatto zero dal punto di vista energetico. Il rinnovo degli impianti, l'impiego di fonti di energia pulita, le innovazioni nei servizi, la digitalizzazione e il coinvolgimento di amministratori e condòmini in una migliore gestione dell'ambiente: tutto questo è possibile solo attraverso una strategia complessa e ad ampio raggio.

Dunque, alla domanda "come rendere il condominio più efficiente?", la risposta migliore è: attraverso le tecnologie integrate, in grado di "dialogare" fra loro e cooperare nella riduzione del carbon footprint. Uno degli esempi più interessanti è l'intervento realizzato da ENGIE in un quartiere di Milano.

 

LA SFIDA DEL QUARTIERE LORENTEGGIO DI MILANO

Un esempio recente, innovativo ed efficace dell'utilizzo di diverse tecnologie integrate per l'efficientamento energetico è il progetto portato a termine da ENGIE Italia nel complesso residenziale San Carlo Trieste a Lorenteggio, nella zona sud-ovest di Milano.

Qui la sfida era la messa in atto di una strategia per una gestione migliore degli impianti e dell'impatto energetico di un grande complesso composto da 32 palazzine e abitato da circa 1900 famiglie.

Grazie a un grande progetto di trasformazione di infrastrutture e introduzione di nuovi servizi smart, ENGIE Italia è riuscita a ridurre drasticamente la carbon footprint degli edifici, con importanti benefici economici per le famiglie. Il quartiere ha fatto un notevole salto di qualità dal punto di vista energetico, diventando un esempio di riqualificazione intelligente e innovativa. Con vantaggi significativi per cittadini e ambiente: nel suo complesso l'intervento porta a un risparmio economico di circa 200mila euro all'anno nelle spese di gestione degli impianti, e anche a un importante abbassamento delle emissioni di CO2 nell'atmosfera, con oltre 1250 tonnellate all'anno in meno.

 

LE SOLUZIONI MESSE IN ATTO DA ENGIE

Come si è riusciti a rendere il complesso condominiale milanese più efficiente e all'avanguardia dal punto di vista energetico? Attraverso interventi mirati a integrare diverse soluzioni. Sono state applicate tecnologie innovative con l'obiettivo della trasformazione dell'impianto centrale per la produzione di energia elettrica pulita. Ma si è lavorato anche all'impiego e riutilizzo di acqua di falda. I due interventi hanno portato a un enorme risparmio in termini di impatto ambientale rispetto agli impianti che ancora utilizzano combustibili liquidi.

I lavori, resi possibili anche grazie ai bandi dell'amministrazione cittadina, hanno riguardato il vecchio impianto di sei caldaie a gas. Con l'utilizzo di tecnologie di ultima generazione, ENGIE ha realizzato un sistema che garantisce energia sostenibile all'intero complesso: un nuovo impianto di cogenerazione composto da due caldaie a condensazione da 2 MW ciascuna, due cogeneratori da 0,4 MW per la produzione di energia elettrica e una pompa di calore geotermica da 1,2 MW che utilizza l'acqua di falda recuperata da due pozzi. Il cogeneratore è stato poi collegato alla rete elettrica di media tensione.

 

ALTRI INTERVENTI GREEN

Il progetto si è rivolto anche alla e-mobility, con la realizzazione di una stazione di ricarica elettrica per veicoli, alimentata dall’impianto di cogenerazione del complesso immobiliare- unitamente alla dotazione di due vetture elettriche con  un servizio di car sharing (in collaborazione con E-Vai), a disposizione degli abitanti del complesso a condizioni economiche vantaggiose.

A completamento delle opere, ENGIE ha preso in carico anche la riqualificazione dell'area verde circostante, dotandola di un impianto di illuminazione collegato alla nuova centrale.

 

ENGIE E LE INNOVAZIONI A MILANO

Il San Carlo Trieste è diventato un esempio di eccellenza e di ispirazione anche per altre zone della città. Questo ambizioso progetto su un complesso residenziale di dimensioni così importanti rappresenta un grande successo sia per la soluzione innovativa adottata, sia perché ci consente di portare energia pulita a molte famiglie e ai cittadini, contribuendo alla qualità dell'aria della città di Milano.

 

Nella transizione verso l'energia pulita, ENGIE Italia è impegnata nella gestione di oltre 3000 condomini, di cui più di 600 a Milano. I servizi energetici della compagnia sono stati scelti anche da importanti istituzioni milanesi, come il Comune per 525 edifici di sua gestione, il Teatro alla Scala, lo stadio Giuseppe Meazza di San Siro e l'Università degli Studi.